Egitto: ritrovato a Delta del Nilo uno dei villaggi più antichi della storia

Il 3 settembre è stato annunciato l’importante ritrovamento sul Delta del Nilo di un villaggio
risalente al 5000 a.C. Molto prima, quindi, della costruzione delle Piramidi di Giza.

“Queste persone vivevano qui molto prima dei faraoni” riferisce Science Alert il sito che ha
riportato la notizia. I resti di un antico villaggio, che risalirebbe al tardo neolitico, sono stati portati alla luce presso Tell el-Samara, a circa 140 chilometri a nord del Cairo. Secondo il Ministero delle Antichità Egiziane il sito sarebbe del 5000 a. C. (circa 7000 anni fa), diventando così uno dei più antichi villaggi mai scoperti, precedendo addirittura le Piramidi di Giza. Il gruppo di archeologi franco-egiziano ha ritrovato nella zona diversi silos di stoccaggio con all’interno ossa di animali e residui vegetali, grazie ai quali è stato possibile datare il sito. All’interno sono stati inoltre rinvenuti strumenti di ceramica e pietra, indicando sul Delta del Nilo la presenza di una civiltà stanziale, molti anni prima che il leggendario Faraone Menes riunisse l’alto e il basso Egitto, fondando così la prima dinastia faraonica.

"L'analisi del materiale biologico ci presenterà una visione più chiara delle prime comunità insediate nel Delta e delle origini dell’agricoltura in Egitto", ha affermato Nadia Khedr del Ministero delle Antichità egiziane. Infatti, i ricercatori credono che le tecniche agricole, praticate dagli abitanti di questo villaggio neolitico, fossero fortemente dipendenti dalle piogge; tramite ulteriori indagini si potrà capire come si sviluppò il sistema d’irrigazione che rimase in voga nell’Antico Egitto per migliaia di anni. Attendiamo, a questo punto, la conclusione delle ricerche effettuate in questo affascinante sito e le analisi definitive delle scoperte.

Elena Cappannella

 

ematube

×

le chicche di natale