Quali aspetti seppur diversi fra loro, rendono unici gli esseri? Un nuovo argomento del Tempio di Aradia

La storia….prima dell’inizio
 
Salve a tutte le  anime in transito!
Molti di voi si staranno godendo la meritata vacanza, Ma anche chi non è in vacanza, spero abbia tempo di dedicarsi un po’  a se stesso e  che abbia dei ritmi meno frenetici.
Oggi vi racconto una storia.
 
All’inizio dei tempi,  quando il Sole non faceva guerra alla Luna e tutte le diversità contribuivano a creare sia la bellezza che  l’ equibrio universale,  le anime erano semplicemente anime.
Esse erano identiche nell’origine poichè generate dalla stessa “fonte creatrice” ma diverse nella loro “evanescente personalità”, ognuna con un compito da svolgere ma tutto finalizzato ad un’armonia collettiva.
Tali anime avevano una conoscenza elevatissima ed erano ben consapevoli che l’universo fosse in perenne movimento e che il cambiamento fosse una costante.
Come il cielo si compone di meravigliosi elementi diversi tra loro ma tutti essenziali nella loro unicità, così era all’inizio per le anime.
 
Un giorno queste anime si sentirono attratte da una massa caotica che si stava aggregando, e, come tante scintille colorate, scelsero di chiudere la loro grandezza dentro ad un bozzolo pur sapendo che tale involucro avrebbe impedito loro di essere totalmente ciò che erano, e che di conseguenza avrebbero dovuto imparare come  cercare il proprio essere dentro se stessi.
Perché fare ciò se quelle anime erano già tanto evolute ed in equilibrio perfetto?
Perché l’Universo fluisce con l’evoluzione ed il movimento, non esiste staticità. Se si conosce solo la perfezione non si potranno apprezzare né comprendere quegli aspetti che,  sebbene imperfetti, rendono unici gli esseri. Se si conosce solo la Luce non si potrà comprendere che è soltanto nell’Oscurità che la Luce si fa spazio.
Ogni lato sottolinea l’importanza del suo opposto.  La Luce evidenzia l’Ombra che rappresenta il lato oscuro e nascosto dell’essere facendolo risplendere; l’ombra evidenzia il punto di partenza, la presa di coscienza di come si è davvero.
 
Prima ancora delle popolazioni primitive ci furono "le prime razze dell’esistenza" da cui presero forma le differenze fisiche, di genere e di ruoli. Ma ancora in queste prime incarnazioni, sopravviveva  lo spirito di condivisione e di collaborazione poiché tali incarnazioni erano ancora in grado di riconoscersi tra loro.
Procedendo con le incarnazioni però, i limiti fisici ed umani, dettero il via inesorabilmente alle differenze, alle catalogazioni, agli schemi. La prima differenza fu tra uomini e donne.
Brama di potere e desiderio di supremazia come mortali virus, infettarono l’aria e le menti di quei corpi in cui dimorava l’anima.
 
Il desiderio di piegare la volontà altrui, schiacciò lo spirito di condivisione e di collaborazione. Iniziò una lotta perenne tra anima e mente,  tra Spirito e Ragione, e fu così che quegli esseri  dimenticarono la loro provenienza e il divino che era in loro.
Da allora il genere umano, iniziò a coniare termini come uomo, donna, inferiore, debole, diverso, eretico..

Per contattare Aradia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Aradia : Sensitiva, Reiki Master, Counselor , ha un approccio
personale   con   il   mondo   invisibile,   un’esperienza   ultra
ventennale. Ha chiamato il suo “modus  operandi”
Counseling dell’Oltre. Ha collaborato con il Gruppo Prisma di Viterbo.
Ha tenuto conferenze e scritto vari articoli.
 
E’ disponibile per  consulenze  private,  gruppi e sopralluoghi
(non gratuiti)

ematube

×

le chicche di natale