Stendardi d' Acqua: mostra al chiostro di Sant'Agostino dal 31 luglio al 12 agosto

TUSCANIA - Due anni fa attraverso le giornate FAI di primavera, abbiamo  ammirato e fatto rivivere la bellezza e l’atmosfera della Chiesa. La pala quattrocentesca della Madonna della Misericordia, le tre tele settecentesche degli altari, la chiesa pulita e ben illuminata. Una esperienza indimenticabile. Tutto il complesso del Seminario, della Chiesa di Sant’Agostino e il suo Chiostro sono beni importanti per Tuscania, dall’alto valore simbolico: era la chiesa dei giovani, quella dove si faceva la prima Comunione. Il Seminario era il luogo del ritiro spirituale e della preparazione. Con “Stendardi d’Acqua”, mostra itinerante (lo scorso anno al Chiostro di San Marco a Siena e prossimamente a Napoli al Chiostro di Santa Chiara) con artisti internazionali e nazionali, alcuni famosi al grande pubblico (come Sergio Staino), altri da conoscere e scoprire, Assotuscania ha voluto rendere omaggio a Tuscania che è essa stessa una città d’acqua: le sue fontane, il fiume Marta e il Maschiolo, le cascate, la natura ancora in gran parte intatta. Al contempo abbiamo voluto dare una nuova occasione di rinascita al Chiostro, visitabile nei giorni della mostra fino al 12 agosto (con orario  19:00 -23:00). Perché "la cultura è un bene comune, primario come l’acqua" 

Assotuscania
 

ematube