Mickey Rourke e Jacqueline Bisset a Orvieto sul set di "The winemaker's son"

ORVIETO - Il bel tenebroso Mickey Rourke e la conturbante Jacqueline Bisset torneranno a recitare insieme a Orvieto nel film "The winemaker's son" per la regia di Paul Leitner. Come nel 1989 in  "Orchidea Selvaggia" i due si ritroveranno ad ultimare le riprese della pellicola, iniziata lo scorso luglio, dove per le ambientazioni e gli altri set sono state scelte Celleno, Bomarzo, Chia, Lubriano, Bolsena a Civitella d'Agliano. L'Umbria, come la confinante Tuscia, si prende una solenne rivincita nei confronti di Viterbo e del canuto  George Clooney, per rilanciare il suo territorio, con due mostri del cinema americano: la coppia Rourke-Bisset. Per completare la pellicola saranno attesi a Orvieto, dove  quest'anno, la nota città d'arte umbra ha registrato  soddisfacenti  presenze turistiche, sia italiane che straniere.

Il film è interamente girato nel territorio tra Umbria e Lazio "sull’antica terra degli Etruschi" come  affermato dal sindaco Germani, poiché "l'Umbria  sta svolgendo un ruolo importante nel cosiddetto sistema cinema, per veicolare a livello nazionale, europeo e mondiale la sua identità culturale e l’accoglienza che questa terra sa offrire". Totalmente ambientato in Italia,  solo una settimana di riprese negli Stati Uniti è stato girato in presa diretta in lingua inglese. Le riprese saranno ultimate nel mese corrente nel quartiere medievale, fra via Malabranca e piazza San Giovenale. Un buon motivo per transitare da quelle parti e strappare un autografo al protagonista di "Nove settimane e mezzo"

Redazione LR

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 17 0 2

ematube