Latte: trovato l'accordo di 74 centesimi al litro

(Foto Ansa)

Una conclusione da ritenersi soddisfacente per gli allevatori, dopo una estenuante trattativa sul fronte agricolo, ecco che arriva l'accordo:74 centesimi al litro. Il prefetto di Sassari, Giuseppe Marani, che ha convocato il tavolo di confronto ha chiuso un'intesa che ha visto rilanciare 74 centesimi al litro, con l'impegno di conguaglio previsto il prossimo novembre in base al prezzo di mercato del pecorino romano. Il summit in Prefettura di oggi, ha visto la partecipazione della parte attiva della protesta, cioè i rappresentanti dei pastori, assieme alle aziende di trasformazione, con i rappresentanti del governo della Regione Sardegna e delle associazioni di categoria. Dopo una prima istanza a Sassari, la richiesta sul prezzo del latte ripartiva dalla base dei 72 centesimi netti stabiliti dieci giorni fa, e dal decreto che il Governo ha firmato ieri, che ha messo in bilancio 24 milioni di euro per sostenere la produzione filiera lattiero-casearia della regione Sardegna. Il ministro Centinaio ha dimostrato profonda soddisfazione per il raggiungimento dei 74 centesimi -"È la dimostrazione che quando ci si siede a un tavolo con spirito costruttivo si raggiungono importanti traguardi''-'. 

Redazione LR

Leggi anche "Protesta dei pastori: Piansano risponde con una produzione di formaggio

ematube