Sipario aperto su Matera, capitale europea della Cultura

(Foto Sassidimatera.com)

MATERA - E' arrivato il giorno di Matera. Il taglio del nastro, e il via alle celebrazioni avverrà oggi pomeriggio alle 18:50, alla presenza delle più alte cariche istituzionali, compresa quella del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Da oggi, per 335 giorni, la cultura europea sarà rappresentata da questa città così intimista e poetica, fatta di sassi, di amore, e di attaccamento alle tradizioni locali, che hanno fatto di questo scenario naturale, il palcoscenico geografico dove confrontarsi conoscere e condividere, la bellezza, la storia e il tratto paesaggistico con le altre nazioni confinanti alla nostra. Una città senza pretese, nata e cresciuta povera, oggi ritrova il suo riscatto nella cultura come dimensione aulica umana e sociale, che tende alla realizzazione di sé, lasciando parlare i luoghi, i colori, le sensazioni, i profumi di un mondo riscoperto e mai abbandonato. Questa è Matera, capitale della Cultura Europea, dove nessuno si sente straniero ma appartenente a qualcosa di unico e vero. Matera vale un viaggio dentro noi stessi, ma soprattutto in quei luoghi dove il silenzio e la luce, raccontano storie antiche sussurrate dal vento. 

Per tutte le informazioni su Matera: accoglienza, assistenza e informazioni turistiche clicca qui

Caterina Berardi

ematube